Ciclismo, confermati 2 anni di stop a Rasmussen per doping

Michael Rasmussen ha perso l’appello presentato al Tribunale per gli arbitrati sportivi di Losanna contro i due anni di squalifica inflitti dalla federciclismo del Principato di Monaco (presso la quale il danese è tesserato) per avere volontariamente evitate dei test antidoping. Il trentaquattrenne ciclista danese, cacciato quando era maglia gialla al Tour de France del 2007 e successivamente licenziato dalla Rabobank, finirà di scontare la sua squalifica il prossimo 25 luglio e quindi non potrà iscriversi nemmeno alla prossima Grande Boucle, al via il 4 luglio. Rasmussen mentì agli addetti ai test dicendo di trovarsi in Messico in coincidenza con i previsti controlli pre-Tour. Il danese invece si stava allenando in Italia e fu smascherato proprio nel mezzo del Tour de France.