Ciclismo: in Sardegna tappa e maglia per Kreuziger

Il giovane compagno di Basso batte in volata il gruppetto dei fuggitivi, a Nuoro. Domani attesi gli sprinter ad Oristano

Va al portacolori della Liquigas, Roman Kreuziger, la seconda tappa del Giro di Sardegna che si è corsa oggi con partenza da Macomer e arrivo sul Monte Ortobene, a Nuoro, a 922 metri di altitudine. Un successo che porta Kreuziger al comando della classifica generale.
Il vincitore della tappa si è imposto su un drappello di una dozzina di uomini, che si erano avvantaggiati dal gruppo dei migliori a circa quattro chilometri dal traguardo, e ha preceduto all'arrivo Christophe Horner e Thomas Voekler.
Dopo soli 34 chilometri di gara si è registrata la prima azione consistente della giornata, che ha visto come protagonisti dieci corridori: hanno avuto un vantaggio massimo di 3'05'', ma sono stati ripresi dal gruppo alla porte di Nuoro.
Sono quindi scattati in tre, la fuga è però durata meno di dieci chilometri. Lungo la salita che portava al traguardo sono stati gli uomini della Liquigas e della Lampre ad imporre il forcing che ha portato una dozzina di corridori ad allungare: i fuggitivi si sono giocati il successo con uno sprint a ranghi ristretti.
Domani spazio ai velocisti con la terza frazione (206 km) che prenderà il via da Nuoro per concludersi a Oristano.