Ciclismo, Ullrich si ritira: "Ma non ho mai barato"

Il campione tedesco, vincitore del Tour de France del 1997, annuncia lo stop della sua carriera agonistica. Era stato sospeso per doping, coinvolto nello scandalo "Operacion Puerto" del medico spagnolo Fuentes. L'ultima difesa: "Non mi sono mai dopato"

Amburgo - Kaiser Jan non corre più. L'ex vincitore del Tour de France Jan Ullrich ha annunciato oggi la sua intenzione di ritirarsi dal mondo del ciclismo professionista. Il campione tedesco, 33 anni, che ha vinto la Grande Boucle nel 1997, ha detto nel corso di una presentazione ad Amburgo di voler ora lavorare come consulente per la squadra austriaca della Volksbank. "Continuerò a occuparmi di ciclismo, ma la mia carriera di ciclista professionista è terminata", ha detto Ullrich. "Continuerò come consulente per la squadra della Volksbank". E ha aggiunto: "Non posso vivere senza il ciclismo. E' la mia passione e la mia vita".

Vicende tribolate Ullrich si era ritirato dalla squadra T-Mobile proprio prima dell'inizio del Tour de France dello scorso anno, dopo che il suo nome era stato collegato a una importante indagine sul doping in Spagna. Il ciclista era stato sospeso e poi eliminato dalla squadra nonostante continuasse a sostenere di non aver alcun legame col doping. Da allora non ha più avuto un posto in una squadra professionista, sebbene non sia stato accusato di aver fatto uso di sostanze dopanti. "Non ho mai barato" ha sempre sostenuto Ullrich. L'ha ripetuto anche oggi, ritirandosi ufficialmente.