Ciclista muore travolto dal camion

L’uomo, 74 anni, stava tornando a casa

Con ogni probabilità, mentre era in sella alla sua bicicletta, ha attraversato l’incrocio contromano e con il rosso e non si è accorto dell’arrivo di un autocarro. È morto così Annibale Facchi, 74 anni, residente a Cormano. Per consentire i rilievi e l’intervento del medico legale, il camion è rimasto bloccato in mezzo all’incrocio per oltre tre ore, creando disagi al traffico.
Ieri verso le 15.45 un autocarro Iveco 440 con due piccole ruspe sul rimorchio stava percorrendo via Litta Modignani, con alla guida Giuseppe D., 48 anni. L’autista, dipendente di un’impresa edile, stava riportando i due macchinari al deposito della ditta. Giunto all’incrocio con via Bovisasca ha atteso la luce verde del semaforo quindi ha girato a sinistra proprio mentre stava arrivando il pensionato in bici. Inevitabile l’impatto. In base alle testimonianze e ai primi rilievi Facchi, stava probabilmente rientrando a casa, percorrendo la strada contromano. Proseguendo lungo via Bovisasca, infatti, si arriva dopo cinque chilometri a Cormano
Immediati sono arrivati i soccorsi, ma per il pensionato non c’era più nulla da fare. Non è rimasto che espletare tutte le procedure necessarie, terminate solo dopo le 19, quando è stato possibile rimuovere il corpo.