Le cifre In Italia ci sono oltre duemila pazienti come Elu

In Italia si stima siano tra le 2.000 e le 2.500 le persone che si trovano in una condizione di stato vegetativo, come Eluana Englaro. Un paziente in stato vegetativo ha perso le funzioni neurologiche cognitive e la consapevolezza dell’ambiente intorno a sé, ma mantiene quelle non-cognitive e il ciclo sonno/veglia. Si parla di stato vegetativo persistente per i soggetti che dopo 30 giorni non mostrano segni di ripresa. Questi pazienti aprono gli occhi e possono mostrare comportamenti come digrignare i denti, fare smorfie, sorridere o piangere. Secondo alcuni esperti, per questi pazienti le possibilità di miglioramento o ripresa sono «pochissime, teoricamente nulle».