Cile, liberi tutti i minatori dopo 2 mesi negli abissi: "La missione è compiuta"

<p>
Sono tutti salvi i 33 minatori intrappolati nelle viscere della terra. Luis Urzua, 50enne leader del gruppo, è stato l'ultimo uscire dalla capsula:<strong> <a href="/video/cile_abbraccio_florencio_e_figlio/id=cile_abbraccio">video</a></strong> - <strong><a href="/fotogallery/cile_dopo_68_giorno_salvati_minatori/san-jos/id=2445-foto=1-slideshow=0">foto</a></strong>. Salute:<strong> <a href="/esteri/il_medico_minatori_rischi_cuore_e_occhi/13-10-2010/articolo-id=479880-page=0-comments=1">i rischi che corrono</a></strong>. Racconto: <strong><a href="/esteri/urzua_mangiavamo_volta_ogni_due_giorni/14-10-2010/articolo-id=480089-page=0-comments=1">&quot;Pasti ogni 2 giorni&quot;</a></strong>
</p>
<strong><a href="/esteri/il_medico_minatori_rischi_cuore_e_occhi/13-10-2010/articolo-id=479880-page=0-comments=1"></a></strong>

San Josè - Tutti vivi, come in una favola. Chiusi per 69 giorni nelle viscere della terra. Un incubo a seicento metri di profondità e un risveglio sotto gli occhi di tutto il mondo: "Non siamo star" sibilano stravolti uscendo dalla capsula-ascensore, fasciati negli occhialoni di Luxottica. Più di due mesi al buio, sottoposti a una temperatura superiore ai 40 gradi, forzatamente insieme, collegati al mondo da una sola fessura.  È terminata con successo l’operazione di recupero dei 33 minatori cileni intrappolati sottoterra da quasi due mesi e mezzo. L’ultimo degli operai rimasti bloccati dal 5 agosto scorso nella miniera di San Jos‚ in Cile è stato fatto riemergere poco prima delle 22 ora locale, le 3 in Italia, attraverso la capsula Fenix che ha fatto la spola per quasi un giorno con il punto a oltre 600 metri di profondità in cui i minatori erano rimasti intrappolati a causa di un incidente. Attraverso il cunicolo, dopo circa due ore e mezza sono stati riportati in superficie anche tutti i sei soccorritori calatisi nelle viscere della terra per organizzare la risalita dei minatori.

Il leader è l'ultimo ad abbandonare l'incubo L’ultimo dei minatori a uscire dal giacimento è stato il capo-turno e leader del gruppo fin dal giorno del crollo, Luis Urzua, di 54 anni: appena uscito dalla capsula, il minatore è stato avvolto in una bandiera cilena e in tante città e paesi cileni le campane delle chiese hanno suonato a festa mentre la gente si è riversata per le strade, animandole con caroselli in auto. Nell’abbracciare Urzua, il presidente Sebastian Pinera ha annunciato che riceverà i 33 minatori alla Moneda, il palazzo presidenziale.