Cimino dichiara guerra a «Repubblica»

È guerra tra Simone Cimino, presidente di Cape Natixis e candidato a insediarsi nel polo Fiat di Termini Imerese (oggi l’advisor Invitalia toglierà il riserbo sulla short list), e il quotidiano La Repubblica. Cimino ha dato disposizione ai suoi legali di rispondere con le carte bollate ad alcuni articoli pubblicati nei giorni scorsi sul quotidiano diretto da Ezio Mauro. Argomento della contesa, come scriveva La Repubblica, presunti prestiti facili erogati da Centrobanca indirizzati alla Marioboselli Holding e transitati in un’azienda riconducibile a Cimino. L’imprenditore denuncia danni all’immagine. Intanto Termini Imerese incombe. Solo una coincidenza?