Il cimitero senza custode? Al suo posto c’è la giunta

In tempi di magra per gli enti locali, la politica sembra davvero ridotta al lumicino. E infatti a Sammichele di Bari succede persino che il cimitero resti senza custode. E al suo posto si rimboccano le maniche sindaco e vicesindaco. Proprio così, come racconta La Gazzetta del Mezzogiorno: mancando il personale per rimpiazzare l’addetto ai cancelli, che ha pure diritto a un giorno di riposo e tra l’altro sta per andare in pensione, Natalino Tateo e Leonardo Di Cataldo, rispettivamente primo cittadino e il suo braccio destro, si sono improvvisati guardiani del camposanto. Loro allargano le braccia e spiegano che la situazione economica del Comune «è quella che è». Così, gli straordinari tra le tombe alla fine li ha fatti la giunta.