Cimitero stregato per la Iervolino

Chissà se il sindaco Rosa Russo Iervolino ha rimpianto due sere fa i caotici cimiteri napoletani, da decenni terra di nessuno, accessibili a tutti, ladri e profanatori compresi, a ogni ora del giorno. Recatasi al camposanto di Vasto (Chieti), per portare un fascio di fiori sulla tomba del marito Vincenzo Russo, il primo cittadino di Napoli ha avuto la spiacevole sorpresa, al momento di andare via, di trovare i due cancelli ormai chiusi. Il Sindaco si è messa al telefono per chiedere aiuto ai vigili urbani, ma inutilmente: nessuno le ha risposto dal comando dei caschi bianchi. Dopo oltre un’ora di attesa Rosetta è stata infine «liberata» dalla polizia.CSpa