In Cina audience da record con la statua di Dante

Dante Alighieri star della tv cinese. Certo, i grandi numeri di quel Paese influisconi, ma fa impressione il seguente dato: oltre cento milioni di persone hanno seguito giovedì, in diretta televisiva, l’inaugurazione a Ningbo della statua in bronzo del sommo poeta, fedele replica di quella che si trova in piazza Santa Croce a Firenze. Lo ha comunicato il Comune di Firenze, presente alla cerimonia con una delegazione. L’evento, spiegano a Palazzo Vecchio, ha avuto una vasta eco sui media cinesi. La copia della statua dell’autore della Commedia è stata collocata accanto all’edifico che ospita la più grande libreria della Cina, un palazzo di venticinque piani al centro di una cittadella della cultura. La statua - alta 5,37 metri e pesante 2400 chili - è una replica di quella di marmo scolpita da Enrico Pazzi e inaugurata in piazza Santa Croce nel 1865, in occasione del 600º anniversario della nascita di Dante, alla presenza del re Vittorio Emanuele II, quando Firenze era la capitale del Regno d’Italia. «Gli scambi economici e culturali tra città di differenti Paesi sono importanti per sviluppare il nostro mondo» ha commentato l’assessore all’Istruzione di Firenze, Rosa Maria Di Giorgi.