Cina, continua il boom crescita economica +11%

Probabile una nuova «frenata» della banca centrale

da Milano

La crescita economica cinese prosegue inarrestabile: gli analisti prevedono, per il terzo trimestre dell’anno, un aumento del prodotto interno lordo pari all’11,5 per cento. La stima è frutto di un sondaggio condotto dall’agenzia Bloomberg.
Nel secondo trimestre il tasso di sviluppo del Paese si era attestato sull’11,9 per cento. La statistica sulla crescita cinese sarà diffusa questa settimana e ove fossero confermate queste stime appare probabile che la banca centrale debba intervenire ancora con una stretta di politica monetaria. La Cina, secondo i dati diffusi dal Fondo monetario internazionale (Fmi), quest’anno è stato il Paese che maggiormente ha contribuito alla crescita economica mondiale.
Il rallentamento dell’economia statunitense, peraltro, potrebbe ridurre il saldo attivo della bilancia commerciale cinese, con questo ridimensionando il forte afflusso di liquidità che ha fatto lievitare la Borsa locale. Il mercato azionario cinese ha registrato quest’anno una crescita di 2,5 trilioni (il trilione equivale a mille miliardi) di dollari in termini di capitalizzazione, quasi l’equivalente del prodotto interno lordo 2006.