Cina, dall'Italia parte aereo con 31 tonnellate di aiuti

L’aereo trasporterà tende, coperte, kit sanitari e prodotti alimentari non deperibili. A
bordo vi saranno due funzionari del Ministero degli Affari Esteri per curare la consegna dei
beni alle autorità cinesi

Roma - Su indicazione del ministro degli Esteri, Franco Frattini, partirà oggi dalla base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite, gestita a Brindisi dal Programma alimentare mondiale (PAM) un volo umanitario organizzato dalla Farnesina e diretto all’aeroporto di Chengdu. Lo riferisce un comunicato del ministero degli Esteri. L’intervento, del valore di 330.000 euro, permetterà di inviare 31 tonnellate di materiali destinati alla popolazione civile del Sichuan colpita dal devastante terremoto dei giorni scorsi.

L’aereo trasporterà tende, coperte, kit sanitari e prodotti alimentari non deperibili. A bordo vi saranno due funzionari del Ministero degli Affari Esteri per curare la consegna dei beni alle autorità cinesi. Il Dipartimento della Protezione Civile, congiuntamente con la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Esteri, ha organizzato un ulteriore volo, che partirà oggi, del valore di circa un milione di euro.

L’obiettivo è quello di portare tende particolarmente resistenti alle piogge ed alle condizioni climatiche più disagiate, che saranno montate in loco con l’assistenza di tecnici della Protezione Civile italiana. La Farnesina è già intervenuta in soccorso della popolazione del Sichuan, erogando un contributo di 500.000 euro a favore della Federazione Internazionale delle Croci Rosse e Mezzalune Rosse diretto a consentire primi immediati interventi in aiuto alle vittime del sisma.