Cina e Giappone in stile zen con i piatti di Yokohama

Gestione cinese, buona scelta di piatti nippo-asiatici in salsa fusion e un'attenzione particolare alla cucina tradizionale giapponese, come sushi, sashimi, tempura, soba, udon, dragon maki (qui con anguilla e avocado), yoko roll (involtini di soia ripieni di pesce e verdure), carpacci e tsukune (spiedini di polpette di pollo). Lo Yokohama - così si chiama il ristorante che vi segnaliamo questa settimana - è stato completamente ristrutturato di recente e offre un ambiente piacevolmente minimal con tocco zen. È disposto su due piani: al piano terra, tavoli normali, zona «tatami» e una saletta privata; al piano superiore solo tavoli normali. Creato da Corrado Chin, lo Yokohama è ideale anche per una colazione di lavoro (per chi vuole rapida) con menu ad hoc anche nel prezzo, senza rinunciare alla qualità. Fatevi consigliare da Rosi, giovane figlia del titolare e «anima» del locale. Info: Via Gonzaga 4. Tel. 02 874291. Orario: 11.30-15; 19-23.30. Chiusura: domenica mezzogiorno. Prezzo medio: 35-40 euro, bevande escluse (cantina limitata). Parcheggio: difficile.