Cina e Stati Uniti ancora distanti

Al vertice di Copenaghen sui cambiamenti climatici le posizioni di Stati Uniti e Cina rimangono rigide e distanti. Il responsabile americano per il clima, Todd Stern, ha detto che gli Stati Uniti non intendono rivedere al rialzo, a Copenaghen, i loro piani di riduzione delle emissioni di CO2. Quanto alla Cina, non ha nessuna intenzione di discutere al vertice dei suoi obiettivi di riduzione dei gas ad effetto serra. Lo ha detto l’ambasciatore cinese per il clima Yu Qingtai parlando con la stampa a Copenaghen: «Noi abbiamo annunciato questi obiettivi. Non abbiamo intenzione di sottoporli a discussione».