Cina, fiamme sull'autobus: 27 morti

Le
fiamme sarebbero scaturite da alcune borse che un uomo, ex dirigente della compagnia proprietaria del pullman, teneva vicino al proprio sedile

Pechino - Ventisette passeggeri di un autobus sono morti in Cina nell’incendio del mezzo su cui viaggiavano, che la polizia sospetta sia doloso. Secondo l’agenzia "Nuova Cina" a bordo dell’autobus c’erano 38 persone, 11 delle quali sono in osservazione in ospedale. Testimoni accusano un ex dirigente della compagnia proprietaria dell’autobus, licenziato. Le fiamme sarebbero scaturite da alcune borse che l’uomo e la moglie - poi morti nell’incendio - tenevano vicino al loro sedile.