Cina, un giocattolo su dieci è pericoloso

Secondo l'Agenzia governativa sulla qualità dei prodotti, ci sono in circolazione scarbe, bici e prodotti per l'infanzia prodotti con metalli velenosi come piombo e cadmio o sono realizzati con angoli taglienti e «protuberanze pericolose»

Un giocattolo su dieci fabbricato per il mercato interno cinese è pericoloso per la salute. Lo riferisce l'agenzia governativa incaricata dei controlli di qualità, dell'ispezione e della quarantena (Aqsiq), in un comunicato diffuso oggi. Su 242 giochi selezionati a caso in otto province del paese, 20 non rispettano le norme perché prodotti con metalli pesanti come il piombo, il cadmio, il cui assorbimento può provocare gravi avvelenamenti. Altri prodotti sono realizzati con angoli taglienti e «protuberanze pericolose», secondo la nota. L'Aqsiq ha testato altri prodotti come scarpe, bici per bambini, prodotti per l'infanzia e rilevato gravi problemi di sicurezza su circa il 20% degli oggetti. Secondo un rapporto pubblicato qualche settimana fa da Greenpeace, alcuni giocattoli venduti in Cina e Hong Kong contengono ftalati, sostanze chimiche organiche prodotte dal petrolio, che possono provocare problemi ormonali, vietati negli articoli per neonati sotto i tre mesi dall'Unione europea.