Cina, Gran Premio: Hamilton in pole davanti a Raikkonen e Massa

Il pilota della McLaren si avvicina ulteriormente alla vittoria del titolo mondiale conquistando la pole position al Gran Premio cinese, dietro di lui Raikkonen e Massa, quarto Alonso

Shanghai - Il pilota britannico della McLaren Lewis Hamilton (1’36''303) aumenta le sue speranze di vincere il titolo mondiale di Formula Uno conquistando la pole position al Gran Premio cinese che si correrà domani. Il suo principale rivale, il ferrarista Felipe Massa, si è invece qualificato terzo (1’36''889). Il 23enne britannico, che potrebbe diventare il più giovane campione del mondo di Formula Uno se vincerà domani il penultimo Gp della stagione e Massa finirà dal quinto posto in giù, sarà sulla prima linea della griglia di partenza insieme all’attuale campione del mondo, il ferrarista Kimi Raikkonen 1’36''645.

Alonso: "Pronto a cogliere le occasioni" Fernando Alonso ride, e si gode il suo ruolo di possibile arbitro della grande sfida fra Hamilton e Felipe Massa. "Lo so che domani sarà difficile inserirsi nella lotta per la vittoria, ma la mia posizione sulla griglia significa che posso sperare in una grande corsa e che devo essere pronto a cogliere le occasioni che si presenteranno", ha affermato il campione spagnolo che nel Gran Premio di Cina partirà al quarto posto. Davanti a lui ci saranno nell’ ordine Hamilton, Kimi Raikkonen e Massa. Subito dietro, il finlandese Heikki Kovalainen, che lo ha sostituito alla McLaren. "Sono molto contento della mia sessione di qualificazioni - ha spiegato lo spagnolo, che nei giorni scorsi non ha nascosto di aver molta più simpatia per Massa che per Hamilton - in mattinata abbiamo avuto dei problemi di bilanciamento ma poi le cose sono andate bene....".

Hamilton esorcizza la tensione "Voglio ringraziare la mia squadra e la mia famiglia - dice Hamilton esorcizzando gli errori del Gp giapponese - ho avuto un fine settimana difficile e loro mi hanno aiutato in tutti i modi a venirne fuori. Sono sicuro di poter fare bene domani in gara". Il leader della classifica piloti del campionato mondiale di Formula Uno appare finalmente rilassato, più rilassato del solito, e fa finta di non sentire sul collo il fiato della Ferrari, che lo tallona con Felipe Massa, che potrebbe strappargli il titolo, e con Kimi Raikonnen, che non può più vincere il campionato ma che è sempre un rivale temibile. "No - sostiene in conferenza stampa il 23enne pilota della McLaren-Mercedes - non ho sentito troppo la pressione dopo il Giappone, ho pensato esclusivamente alla gara. Sono molto contento per come sono andate le cose".