In Cina l'arte fa paura arrestato Ai Weiwei "Non si sa dove sia"

E' finito in manette, senza chiare motivazioni, l'uomo che ha inventato lo stadio simbolo delle Olimpiadi cinesi del 2008. Si mobilita tutto il mondo Occidentale: liberatelo. Ma la Cina continua a tacere

In prigione per colpa dell'arte. Sono storie cinesi: storie di censura e di prigione. Ai Weiwei è un celebre artista e designer. Avete presente lo Stadio nazionale di Pechino? Il simbolo delle Olimpiadi del 2008? Ecco, lo ha ideato lui. Un mese fa è stato arrestato dalle autorità cinesi con delle accuse incerte e variabili che vanno dalla bigamia alla detenzione di materiale pornografico. L'ipotesi avanzata da molti è che l'artista sia stato imprigionato per il suo impegno come attivista antigovernativo. Tutto il mondo si è mobilitato per sapere che fine ha fatto Ai Weiwei, (in Italia l'Associazione Pulitzer) ma dalla Cina non è arrivata alcuna risposta. Ancora un duro colpo all'arte e, soprattutto, alla libertà...