Cina, operativo l’accordo con Saic

Iveco

Iveco, società di mezzi pesanti del gruppo Fiat, ha firmato a Pechino l’accordo che rende operativa la joint venture costituita lo scorso luglio con le società automobilistiche cinesi Saic e Chongqing Heavy Vehicle Group. Alla firma erano presenti, oltre all’amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, anche il primo ministro cinese Wen Jiabao e il presidente del Consiglio italiano, Romano Prodi. In base all’intesa, Iveco e Saic hanno costituito una società di investimento paritetica denominata Saic-Iveco Commercial Vehicle Investment Company. La società, spiega una nota, acquisirà il 67% del capitale della Chongqing Hongyan Automotive, controllata dalla Chongqing Heavy Vehicle Group. La joint venture ha un valore di 120 milioni di euro, dei quali 40 di pertinenza di Iveco. L’accordo prevede un aumento dei volumi produttivi dagli attuali 15.000 a 40.000 veicoli pesanti nel medio termine.