Cina Progetto PoliTong

Si chiama PoliTong ed è un progetto che esprime, già nel nome, le sinergie tra il Politecnico di Milano, Torino e la Tongji University di Shanghai. Tre istituzioni universitarie che hanno unito le proprie forze per far conseguire a studenti italiani e cinesi un titolo congiunto di laurea di primo livello. L'iniziativa, nata nel 2006, si basa sull'istituzione presso il campus della Tongji di due corsi di ingegneria meccanica e della produzione e di ingegneria dell'informazione e consente ai giovani della Cina di frequentare il loro quarto e ultimo anno in Italia, ottenendo così il riconoscimento da entrambi i Politecnici e dall'università shanghaiese. Gli allievi italiani invece, per i quali la laurea di primo livello prevede tre anni, hanno l'opportunità di trascorrere il loro secondo anno a Shanghai per poi rientrare a Milano o Torino e ricevere, al termine degli studi, la laurea congiunta presso tutti e due i Politecnici e con un semestre aggiuntivo di attività presso la Tongji, anche un diploma universitario rilasciato dal campus cinese. PoliTong, che finora ha coinvolto una quarantina di studenti italiani, otto professori del Politecnico di Milano e cinque di Torino per un totale di 24 insegnamenti, «nasce da un accordo di scambio culturale tra il governo italiano e cinese», spiega Bruno Pizzigoni, docente di meccanica applicata alle macchine, che divide il suo impegno tra Milano e Shanghai.