Cina: scossa di magnitudo 6,1 nel Sichuan

Trema ancora la provincia cinese del Sichuan. Questa mattina è stata avvertita una scossa sismica di magnitudo 6,1 della scala Richter. L'epicentro è a 65 km dalla città di Mianyang. La torcia olimpica dovrebbe attraversare la regione il 3 agosto prima di arrivare a Pechino 

Pechino - Una scossa sismica di magnitudo 6,1 della scala Richter è stata avvertita nella provincia cinese di Sichuan, proprio dove il 12 maggio scorso un terremoto dalla magnitudo di 7,9 provocò la morte di quasi 70 mila persone. Lo ha riportato l’agenzia stampa Xinhua. La torcia olimpica dovrebbe toccare la regione di Sichuan il prossimo 3-5 agosto prima di arrivare a Pechino per l’inaugurazione dei Giochi olimpici l'8 agosto.

Epicentro
L’epicentro è stato localizzato 65 chilometri a nord della città di Mianyang, tra la contea di Pingwu e quella di Beichuan, entrambe devastate dal pecedente sisma. Scosse sono state avvertite anche nel capoluogo della provincia Chengdu, a 169 chilometri di distanza.