Dalla Cina Spunta il fratellastro del presidente: «Papà ci picchiava»

GOVERNO Ha perso un anno per la crisi. Un’altra sconfitta e sarebbe la paralisi

Vive da sette anni in Cina, ma è rimasto nell’ombra per anni fino all’apparizione di ieri, la prima in pubblico, in occasione della presentazione del suo romanzo. Mark Okoth Obama Ndesandjo, 43 anni, uno dei fratellastri del presidente Usa, è uscito alla scoperto per l’autobiografia «Da Nairobi a Shenzhen», in cui descrive un’infanzia difficile con un padre autoritario (lo stesso di Barack Obama). «Papà picchiava me e mia madre», ha raccontato. «Era un uomo brillante ma un fallimento sociale».