Al cinema Anche a Genova l’avanzata di Checco Zalone

La bella novità su grande schermo del fine settimana è il debutto vincente di Checco Zalone approdato nelle sale cinematografiche come protagonista di Cado dalle nubi. A livello nazionale ha fatto subito il botto volando al primo posto degli incassi mentre a livello locale, potendo contare solo su tre giorni di programmazione rispetto ai sette dei rivali, si è dovuto accontentare di risultati inferiori. Il film racconta le vicende di un aspirante cantante pugliese che sale a Milano in cerca di gloria e dell’anima gemella; ad ospitarlo è un cugino omosessuale che vive con il proprio compagno all’insaputa dei genitori. La trama, letta così, può apparire sempliciotta e già saccheggiata ma la pellicola è una piacevole sorpresa grazie alle tante battute che provocano sonore risate in sala e, soprattutto, a quella sottile ironia che racconta, con intelligenza, uno squarcio di Italia. Ha goduto, inaspettatamente di un buon pubblico il pessimo Dorian Gray, diretto da Oliver Parker. Sbagliata la sceneggiatura, inguardabili gli attori, tra i quali, a malincuore, registriamo un Colin Firth sempre più in declino. Godibile è, invece, la commedia Usa La dura verità, ambientata in una emittente Tv. Certo che il linguaggio non è proprio da film adatto a tutte le età.
I più visti a Genova dal 23 al 29 novembre 2009: 1) New Moon; 2) 2012; 3) Dorian Gray; 4) Cado dalle nubi; 5) Planet 51; 6) Gli abbracci spezzati; 7) Nemico pubblico; 8) La dura verità; 9) Up; 10) La prima linea.