Cinema in casa di qualità

Mark Perna

Ottime prestazioni per il videoproiettore di InFocus SceenPlay 7210 che può fare affidamento sul nuovo chip di Texas Instruments DC3: un concreto passo in avanti sul fronte della qualità. Messo sotto torchio con un film dai forti chiaroscuri, il prodotto dell’azienda americana non ha avuto alcuna incertezza: eccezionale intensità del nero, gamma cromatica davvero realistica (specialmente gli incarnati), ottima definizione delle immagini anche quelle più dinamiche. Questi risultati sono da attribuire, oltre al già citato chip, anche ad altri accorgimenti che rendono le immagini prive di qualsiasi disturbo grazie a un sistema sviluppato appositamente da InFocus in grado di riprodurre i film in Dvd a 48 fotogrammi al secondo, una manna per gli intenditori di cinema. Facilissimo da trasportare grazie alla maniglia incorporata, ha dimensioni compatibili con quasi tutti i salotti anche se un attrezzo del genere merita uno spazio di proiezione adeguato (non meno di 3 metri). Intuitivo nell’uso con l’ausilio di un comodo telecomando, il 7210 rappresenta un valido investimento disponendo di ingressi digitali DVI e HDMI ed essendo in grado di visualizzare senza problemi le trasmissioni televisive ad alta definizione (720p, 1035i, 1080i, 1080p a 24 Hz). Due sole sbavature: la rumorosità un poco eccessiva della ventola di raffreddamento e il prezzo di 6.600 euro che lo rende un oggetto destinato a un pubblico di élite.