Cinema, in città anteprima della «Croisette»

Nella sezione Dintorni il milanese Baldoni e «Le ragazze di Milano» di Curagi e Gorio

Sette giorni di programmazione, nove sale coinvolte, trentadue film, rappresentativi delle proposte della Selezione Ufficiale, ma soprattutto parecchi titoli dalla Quinzaine des réalisateurs (ben 13), la sezione che presenta nuovi autori e le tendenze del cinema mondiale. Dal 12 al 18 giugno direttamente dalla Croisette, arriva a Milano Cannes e dintorni, la manifestazione, promossa dal settore cultura della Provincia di Milano e dall'Agis lombarda. «La rassegna è un appuntamento cui teniamo molto - concordano l'assessore Daniela Benelli e il presidente Fiorenzo Grassi - non solo perché ne siamo stati fin dall'inizio i promotori, ma perché avere a Milano la selezione dei migliori film di Cannes significa dare alla città un respiro internazionale».
Si inizia subito con l'anteprima assoluta 4 luni, 3 septamini si 2 zile del rumeno Cristian Mungiu, Palma d'Oro 2007, che attraverso il dramma di un aborto clandestino racconta un sistema di oppressione collettiva. Si prosegue con molti dei film premiati: Le scaphandre et le papillon di Julian Schnabel (miglior regia), ispirato all'autobiografia di Jean-Dominique Bauby; Auf der anderen seite-The Edge of Heaven di Fatih Akin (miglior sceneggiatura), che ripercorre il destino di sei personaggi in cerca di riconciliazione e perdono tra Germania e Turchia. Persepolis di Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud (premio della giuria) in cui la regista iraniana racconta la sua «educazione sentimentale», per cui l'Iran ha protestato ufficialmente per la presentazione al festival del film, definito «una manovra anti-iraniana» e Paranoid Park di Gus Van Sant (Premio speciale per il 60esimo di Cannes), storia di un adolescente appassionato di skateboard che uccide per sbaglio una guardia giurata.
Molto ampia anche la sezione dedicata alle proposte della Quinzaine des réalisateurs tra i quali Control di Anton Corbijn, vincitore dei Premi Regards Jeunes e Label Europa Cinema, omaggio al leader dei Joy Division Ian Curtis, suicida a 23 anni e Elle s'appelle Sabine di Sandrine Bonnaire che parla della sorella autistica Sabine, Smiley Face di Gregg Araki e Après Lui di Gaël Morel, con Catherine Deneuve. Da segnalare inoltre il documentario Rebellion. The Litvinenko Case di Andrei Nekrasov e Olga Kolskaya ricostruzione dell'uccisione dell'agente del KGB Alexander Litvinenko.
Tre, invece, i film in anteprima presentati per i Dintorni: Italian Dream del milanese Sandro Baldoni; Le Ragazze di Milano di Tonino Curagi e Anna Gorio, testimonianze di alcune tra le più note attrici milanesi; Vidange perdue - Vuoti a perdere di Geoffrey Enthoven, vincitore del Bergamo Film Meeting. Per gli abbonati, infine, una novità con Invito al cinema, con cui riceveranno 3 coupon validi per un biglietto al costo di 2,50 euro per i film: U.S.A. contro John Lennon; Il matrimonio di Tuya e Come l'ombra di Marina Spada, nelle sale dal 22 giugno. A cui si aggiunge l’anteprima del vincitore della Semaine de la critique, XXY, opera prima dell’argentina Lucìa Puenzo, in programma il 21 giugno al Colosseo. Tra gli appuntamenti collaterali: La Stazione Centrale nel Cinema, incontro con Gianni Canova, Franco Piavoli e Maurizio Porro (l'11, h 11).
Cannes e Dintorni
Dal 12 al 18 giugno
Informazioni: Agis 02 67397824 Provincia 02 77406371