Cinema e cibo in 6 giorni da gustare

Tra le proposte, Satyricon, Sideways e Riso amaro

Giorgio Scaglia

Sei giorni di film, di degustazioni, di incontri con autori e produttori, nell’intento di coniugare cinema e gastronomia, cultura e passione per il cibo e di offrire a tutti gli appassionati un’occasione di divertimento dotto e gaudente.
Tutto questo viene proposto al MilanoCinema Slow, sapido mix di gola e cultura realizzato con la collaborazione di Slow Food, che inizia domani e che si concluderà il 9 ottobre nello Spazio Oberdan, in viale Vittorio Veneto 2.
Durante la rassegna, gli spettatori gusteranno cinema e cibo nel tentativo di abbinare sapori e immagini attraverso film e documentari che parlano di tradizioni gastronomiche, di pranzi, di ricette e di peccati di gola. In programma pellicole che hanno fatto epoca come il «Satyricon» di Fellini, «Riso amaro», «La grande abbuffata», «Il pranzo di Babette» o «Sideways» celebrazione, quest’ultimo del pinot nero in un viaggio iniziatico di due amici fra i vigneti della california.
Grandi film d’autore, dove il cibo diventa spesso metafora della felicità o dell’infelicità quotidiane o si fa esso stesso personaggio e protagonista e fine ultimo di tutta la vicenda. A questi film si alternano i «Corti e mangiati», documentari gastronomici che spaziano tra curiosità e storie appetitose, tra battute di pesca e campi al sole pronti per il raccolto.
Gioia per gli occhi ma non solo, MilanoCinema Slow pensa anche alle papille: infatti al termine di ogni proiezione verranno offerte degustazioni e assaggi di prodotti tipici: dai formaggi alla pasta, dai dolci ai salumi sotto l’egida di Slow Food che per l’occasione ha scovato autentiche meraviglie come il Bitto della valtellina o la porchetta d’Abruzzo. Allettante il costo del biglietto: 5 euro, compresa la degustazione.
Come detto, gli eventi si svolgeranno quasi tutti allo Spazio Oberdan ma per ampliare i posti a disposizione, saranno coinvolti anche altri luoghi della città come la Casa dell’energia Aem, il Chico Bar, l’Hotel Diana Majestic, il Museo del Cinema e l’Osteria del Treno. Inoltre, per tutto il mese di ottobre, altre venti osterie della città praticheranno uno sconto di 5 euro sul costo di un pranzo o di una cena a chi si presenterà col biglietto d’ingresso a una delle proiezioni. Info: 02/77406371 oppure www.cinetecamilano.it