Cinema Un film sui trans trionfa al Festival di Torino

Dalle pagine di cronaca alla passerella del cinema, i trans sono sempre più protagonisti. La 27ª edizione del Torino Film Festival, infatti, ieri ha visto il trionfo del film «La bocca del lupo», primo lungometraggio di Pietro Marcello, storia vera dell’amore tra Enzo, uscito dal carcere dopo 30 anni, e Mary, attempato transessuale vissuto per anni nei carruggi di Genova. I due protagonisti si conoscono in cella, durante l’ora d’aria. Si amano in carcere, «i più belli della mia vita», dice Mary. Il romantico transessuale, una volta fuori, aspetta l’amato Enzo per 7 anni e poi vanno a vivere insieme. Il film è stato commissionato dai Gesuiti di Genova.