Cinesi conquistati dalle crociere, Costa raddoppia in Oriente

Costa Crociere rafforza la sua presenza in Asia posizionando da marzo 2009 una seconda nave. «Costa Classica», moderna unità di 53mila tonnellate di stazza e con la capacità di ospitare 1.680 passeggeri e 590 membri di equipaggio, affiancherà dunque «Costa Allegra» sulla quale, dall’inizio delle operazioni in Oriente, un anno e mezzo fa, hanno viaggiato oltre 50mila ospiti per un totale di circa cento crociere.
Costa è stata la prima società crocieristica internazionale ad effettuare itinerari regolari in Cina e in Asia. Dopo un anno e mezzo di crociere in Oriente, la compagnia italiana leader in Europa ha preso atto con favore del successo riscontrato dal prodotto offerto sia alla clientela cinese, sia a quella internazionale. Da qui, pertanto, la decisione di raddoppiare la disponibilità di navi impiegate nel quadrante Estremo oriente-Australasia, che gode di particolare fascino e attenzione presso il pubblico cinese.
Con la seconda nave, la compagnia del Gruppo Carnival sarà in grado di offrire circa 55mila posti letto in più per un totale di oltre 60 crociere portando quindi la sua offerta totale a 85mila posti letto. «Costa Allegra» offrirà, da novembre 2008 a novembre 2009, 30 crociere, parte delle quali di 14 giorni, in partenza da Hong Kong e Singapore con itinerari alla scoperta dell’Asia; mentre «Costa Classica» dal 27 marzo 2009 al 7 novembre 2009 offrirà 33 crociere di durata variabile tra i 4 e i 14 giorni, con partenze da Singapore, Shanghai, Tianjin, Hong Kong e itinerari che consentiranno di visitare le migliori località dei Paesi asiatici.