Cinque anni di colpi di scena fra aule e tv

30 GENNAIO 2002

L’OMICIDIO
Il piccolo Samuele Lorenzi viene trovato agonizzante nel letto della villetta familiare di Cogne. La madre chiama i soccorsi, arriva un elicottero per portare il bimbo in ospedale. Samuele però morirà prima di arrivare all’ospedale di Aosta
14 MARZO 2002

L’ARRESTO
Anna Maria Franzoni, madre di Samuele è arrestata per omicidio volontario. Il 10 febbraio 2003 il Gip revoca la custodia in carcere
20 LUGLIO 2004

IL PRIMO GRADO

La Franzoni, rinviata a giudizio nel luglio del 2003, è condannata a 30 anni di carcere al termine del processo con rito abbreviato
16 NOVEMBRE 2005 L’APPELLO

Si apre a Torino il processo di Appello. La Corte stabilisce per la Franzoni la perizia psichiatrica da cui emerge che, il giorno dell’omicidio di Samuele, nella donna vi fossero «due diversi livelli di coscienza»
27 APRILE 2007

LA SENTENZA
La Corte d’Appello, riconoscendo le attenuanti generiche alla Franzoni, la condanna a 16 anni di reclusione