Cinque anni di conferenze e non sarà la solita musica

Una vera e completa Storia della Sinfonia. In più tappe, con soste, approfondimenti, ascolti, scambi di idee e di opinioni, sentendo il punto di vista degli studiosi e confrontandosi direttamente con loro, nel più genuino spirito dell'Associazione Musicale «Amici del Carlo Felice e del Conservatorio N. Paganini». La novità è la location, nientemeno che l'Auditorium del Carlo Felice, che ospiterà un ciclo di conferenze lungo ben cinque anni e che per questa prima tranche 2012 inizierà sabato prossimo e arriverà fino al 5 maggio, sempre di sabato pomeriggio. Tema, appunto la Sinfonia, la più complessa forma musicale dalla Scuola di Mannheim ai giorni nostri. «È più di vent'anni che presentiamo ai genovesi, con successo, le nostre conferenze musicali sulla Storia del Melodramma - ha sottolineato Giuseppe Isoleri, “storico” e impegnatissimo presidente dell'associazione - così ci sembrava giusto e naturale che avessero una più ampia diffusione, in un luogo più conosciuto e frequentato, non solo dai soci e dal solito circuito di appassionati. Ecco perché abbiamo chiesto e offerto la collaborazione al sovrintendente del teatro, Giovanni Pacor, per questo articolato e lungo percorso; proposta che lui ha accettato subito con entusiasmo, in nome di quella apertura alla città e alle realtà cittadine che può muovere la nostra vita culturale». Si parte allora oggi con «Suonare insieme, paradossi sinfonici dal Rinascimento a Berio». Relatore Lorenzo Costa; appuntamento successivo il 21 gennaio con un incontro su Franz Joseph Haydn tenuto da Alberto Cantù. Segue (11 febbraio) un pomeriggio su Mozart, relatore Massimo Arduino; poi due incontri su Beethoven (17 marzo e 21 aprile) condotti da Roberto Iovino. Si chiude questo primo ciclo sabato 5 maggio con Franz Schubert, relatore Edwin W. Rosasco. Le conferenze iniziano sempre alle ore 16 e sono ad ingresso libero.