A cinque anni muore schiacciato da un cancello

Un bambino di quattro anni è morto dopo essere stato schiacciato da un pesante cancello scorrevole staccatosi dall'entrata di un agriturismo di Corropoli, in provincia di Teramo. Il piccolo è rimasto vittima di un gioco pericoloso fatto assieme ad altri due bambini: stavano facendo scorrere avanti e indietro l'inferriata di circa sei quintali. Il bimbo, Gabor Beltramba, avrebbe compiuto cinque anni fra un mese. L’incidente è avvenuto all'ingresso dell'agriturismo «Il Grillo». Stando alla ricostruzione dei carabinieri, verso mezzanotte il piccolo stava giocando col cancello assieme a un coetaneo e a un bambino più grande senza che fosse presente alcun adulto. I tre hanno fatto scorrere più volte l'inferriata fino a provocarne l'uscita dal binario: la struttura è caduta verso la parte interna dell'ingresso travolgendo Gabor e subito gli altri due bambini sono corsi ad avvisare gli adulti che stavano mangiando. Il bimbo, il cui nome è ungherese come la madre Eva, è stato soccorso in tempi definiti rapidi anche se, soltanto per spostare il cancello che lo schiacciava, ci sono voluti quattro uomini. Gabor trasportato nel vicino ospedale di Sant'Omero presentava una frattura della base cranica e un grave trauma toracico. Ha smesso di respirare pochi minuti dopo il ricovero. L'agriturismo è stato posto sotto sequestro e la Procura della Repubblica di Teramo ha aperto un'inchiesta.