Cinque colpi contro la porta del sindaco

Cinque colpi di pistola contro l’abitazione del sindaco, uno dei quali buca la porta del garage e si conficca nell’auto di famiglia. È successo venerdì sera a Lainate in via Alessi, dove abita Mario Bussini, esponente della Margherita che guida una giunta di centro sinistra. Un episodio inquietante, sul quale stanno indagando i carabinieri di Rho che non escludono alcun movente.
Erano da poco passate le 23.30 quando gli abitanti della via hanno udito il rumore dei colpi di arma da fuoco, esplosi da qualcuno che si è subito dato alla fuga. «Pensavamo ai soliti mortaretti» hanno raccontato i residenti. A scoprire invece l’accaduto, ieri mattina, è stato lo stesso primo cittadino che si è trovato di fronte ai fori dei proiettili, sparati con un’arma di grosso calibro, conficcatisi sul muro e sulla basculante del box. Quando ha aperto il garage, si è accorto anche che un colpo aveva centrato e mandato in frantumi il lunotto posteriore della monovolume della moglie.
Resta l’incognita del perché dell’intimidazione : potrebbe essersi trattato di qualche avvertimento per motivi legati all’attività amministrativa del sindaco, ma non si esclude neppure il gesto di qualche esaltato, che ha voluto lanciare un oscuro messaggio a Mario Bussini.