In cinque mesi scoperti dai vigili 382 clandestini

In cinque mesi scoperti in città 382 «invisibili». «Ma se vogliamo un vero salto di qualità sul piano della sicurezza - sostiene il vicesindaco Riccardo De Corato -, occorre introdurre il reato di clandestinità, in modo da ridurre l’intollerabile presenza in città di circa 40mila clandestini» Ancora due giorni fa in via Tavazzano sono stati fermati due irregolari, un boliviano di 33 anni che non aveva ottemperato all’obbligo di espulsione emesso dalla questura nel settembre del 2007 e in via Murat un ecuadoregno di 28 anni che non aveva rispettato il foglio di via emesso dal questore di Varese nel novembre 2006. «Gli arresti - spiega De Corato - confermano i dati della polizia municipale diffusi a luglio, che certificavano come in un arco temporale di cinque mesi, dal gennaio al maggio 2008, sono stati scoperti dai vigili 382 irregolari, ovvero due al giorno. Presenze responsabili, secondo quello studio, di ben 311 reati».
Il pacchetto sicurezza dunque, sottolinea De Corato, «sta dando benefici tangibili ma se vogliamo una vera svolta occorre accelerare l’introduzione del reato di immigrazione clandestina».