Cinque milioni al leader più onesto

Un premio di cinque milioni di dollari al capo di Stato africano più efficiente e preparato «per eliminare la corruzione e migliorare la governance». È questa l'idea del magnate della telefonia Mo Ibrahim, uno degli uomini più ricchi del continente africano per combattere leadership incapaci e corrotte. A partecipare a questa speciale classifica saranno 53 Paesi. Spetterà a una commissione nominata dal consiglio di amministrazione della Fondazione di Ibrahim scegliere il vincitore dell'anno. Al premio, ripartito in dieci versamenti annuali di 500mila dollari (397mila euro), seguirà un vitalizio annuale di 200mila dollari.