Il cioccolato diventa cura di bontà per i capelli

In un parrucchiere un insolito trattamento E anche golose sculture

Valeria Arnaldi

Sta bene sul pane, sui dolci, sul gelato. E, da oggi, anche sui capelli. Il cioccolato, bandito dalle diete per la paura di ingrassare, diventa, finalmente, complice della bellezza maschile e femminile. Marcello Montalbano, parrucchiere titolare della «Compagnia della Bellezza» in via del Babuino, lo ha scelto, infatti, come elemento base di un nuovo trattamento per rendere più forti, morbidi e lucidi i capelli. Bastano venti minuti di un impacco realizzato con lo squaglio di cioccolato Godiva per migliorare la salute dei capelli e della persona. La cura, infatti, grazie al profumo del cacao caldo, è anche un’aromaterapia. Montalbano ha realizzato un vero e proprio team di ciocco-bellezza, invitando l’artista Angelo Pidalà a «scolpire» i capelli delle sue clienti. La prima seduta qualche giorno fa nel laboratorio in via del Babuino, dove Pidalà ha improvvisato una fonduta dolce per poi procedere con mani e pennello a scolpire le ciocche di capelli di due giovani modelle. Dalla semplice coda di cavallo a un «goloso» ricciolo sulla fronte fino a composizioni più complesse, le acconciature sono alla portata di tutti, su prenotazione però. Il trattamento, invece, potrà essere effettuato per tutti i mesi invernali, al costo di poco più di 20 euro, il 10 per cento dei quali sarà devoluto in beneficenza per un centro di assistenza infantile in Paraguay.