Cippo per le vittime civili della guerra

Un cippo e una targa, per non dimenticare i martiri civili della seconda guerra mondiale. Anche il vicesindaco Riccardo De Corato ieri mattina ha partecipato alla cerimonia durante la quale la montagnetta del Parco Lambro è stata dedicata alle vittime delle guerre. Sul cippo, collocato alla base della montagnetta, è scritto «la guerra è la lezione della storia che i popoli non ricordano mai abbastanza», di Carlo del Croix, e la stessa frase è ripetuta anche sulla targa, posta in cima, che contiene anche la dicitura: «A seguito dei bombardamenti angloamericani su Milano qui furono portate le macerie delle nostre case in perenne memoria dei caduti civili della seconda guerra mondiale». L’iniziativa è stata organizzata dal Consiglio di zona 3 e dal Comune. Dopo l’intitolazione, il vicesindaco ha consegnato attestati di benemerenze ad associazioni che con la loro attività contribuiscono in modo prezioso a mantenere sempre viva la memoria delle vittime delle guerre, e a 10 cittadini che hanno perso i loro familiari durante i bombardamenti. De Corato spiegato che «con il cippo e la targa vogliamo mantenere vivo il dolore. Perché soprattutto dalla storia dobbiamo continuamente trarre insegnamenti per il futuro, affinché non possano più avvenire sacrifici come quello che oggi commemoriamo».