Il cipresso traballante che minaccia la festa della mimosa

Pericolo di incidente durante la festa della mimosa a Pieve ligure.
Da anni un enorme cipresso cadente in via san Bernardo - all'altezza del numero 11 - minaccia di crollare, travolgendo la linea elettrica che così precipiterebbe sulla strada, meta di passeggiate tra san Bernardo e Pieve Ligure.
I residenti della creusa che sbocca in via san Bernardo 11, da anni mandano lettere al comune, senza che questo MAI INTERVENGA.
Ora, allarmati per la pericolosità del fatto - vedi foto allegate - i residenti temono per la loro vita.
Con le recenti piogge, il cipresso, attiguo a un muretto di contenimento gonfio per la pioggia, sta per crollare. Ma la linea della corrente elettrica sfiora il cipresso cadente - vedi foto.
Il muretto, cadendo a sua volta interromperebbe l'accesso a casa di numerose famiglie, con numerosi bambini.
Ma il fatto risulterebbe più grave. Mamme e anziani hanno ormai paura ad uscire di casa. Durante le giornate di pioggia il vento fa oscillare il cipresso che tocca i fili della luce che potrebbero fulminare l'intero isolato.
Il cipresso cadente, travolgendo i fili della luce, potrebbe inoltre causare un corto circuito nella zona e i fili, toccando a terra, potrebbero fulminare anche gli ignari passanti, proprio durante la festa della mimosa.
Forestale, vigili urbani, vigili del fuoco, comune e enti vari con il loro rumoroso silenzio non intervengono e sono così complici di una strage annunciata. Il cipresso sembra stia precipitando, già tocca i fili della luce... e domenica vi saranno migliaia di turisti nella via.
Si potrebbe verificare una strage.
Il proprietario del fondo accusa la Forestale di non dargli il permesso di tagliare il cipresso. Il comune dice che non ha mai ricevuto segnalazioni... è il solito scaricabarile... i residenti hanno avvertito vigili del fuoco, vigili urbani, sindaco, etc. etc. ma nessuno risponde.
Non passate in via san Bernardo, potreste restare fulminati.
*per il comitato san Bernardo