Con Cir aumenta l’utile Guasti presidente al posto di De Benedetti

Nel primo trimestre del 2009 Cofide, azionista di controllo del gruppo Cir, ha ottenuto un utile netto di 9,7 milioni, in crescita rispetto al corrispondente periodo del 2008 (5,4 milioni). Il significativo incremento del risultato, si legge in una nota, è stato determinato dal maggiore contributo della controllata Cir, passato da 8,3 milioni a 9,5 milioni, e di Medinvest (2,4 milioni per la quota di competenza di Cofide). Il risultato della gestione finanziaria beneficia di proventi netti da negoziazione titoli per 37,1 milioni, che hanno più che compensato oneri finanziari netti per 24,8 milioni e svalutazioni di attività finanziarie per 6,4 milioni. Il notaio Francesco Guasti è stato nominato presidente al posto di Carlo De Benedetti che lascia dopo 33 anni.