In circoscrizione una sala per Quattrocchi

Se il Comune, la Provincia e la Regione si rifiutano di onorare una medaglia d’oro, ci penserà una circoscrizione. Forse quella più vicina alla famiglia a Fabrizio Quattrocchi, visto che è quella in cui risiede ancora oggi la sua famiglia. Ieri infatti i consiglieri di maggioranza di centrodestra del Medio Levante hanno presentato una richiesta formale al consiglio per intitolare al genovese morto eroicamente in Irak almeno una sala del consiglio di circoscrizione.
Ad annunciarlo è Francesco Massa, consigliere di Alleanza Nazionale, che si augura di poter discutere, con ottime probablità di accoglimento, la proposta già nel corso della prossima assemblea. Questa decisione arriva proprio il giorno dopo le nuove e gravi offese rivolte da Giuliana Sgrena, la giornalista del Manifesto rapita e liberata in Irak, alla memoria di Fabrizio Quattrocchi. La Sgrena si è scagliata contro il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi che ha concesso la medaglia d’oro al bodyguard ed è tornata a definire «mercenario» la vittima dei «partigiani» iracheni, morto urlando al mondo il suo amore per il suo Paese e il suo orgoglio di italiano.
ALTRO SERVIZIO A PAGINA 13