Ciro Ferrara prova a riscrivere la sua storia avvilente sulla panchina della Juve

«Hanno gli stessi punti che avevo io l'anno prima» la sua dichiarazione. Possibile. I paragoni non si possono fare ora ma a fine girone d'andata oppure alla fine del torneo. Da condividere la difesa di Buffon: «É un patrimonio del calcio italiano»

L'occasione è stata una iniziativa benefica della fondazione intitolata a Cannavaro e Ferrara. E Ciro, attuale ct dell'under 21 voluto da Sacchi per sostituire Casiraghi, l'ha colta al volo per provare a riscrivere la storia, oltre che i numeri, della sua esperienza sulla panchina della Juventus. «L'inizio di stagione dei bianconeri non è stato male e sono ancora in corsa, in fondo i numeri dicono che lo scorso anno avevano gli stessi punti di oggi, quindi non erano andati male neanche nella scorsa stagione» la sua dichiarazione. Che presa così, sembra una difesa d'ufficio della propria esperienza.
É vero che i numeri dicono che la Juve di Delneri ha più o meno gli stessi punti della Juve di un anno prima. Anzi aggiungono che mentre la Juve precedente era uscita al termine del girone di Champions senza nemmeno conquistarsi il posto in Europa league, questa ha perso l'opportunità di qualificarsi in un girone con Salisburgo e Lech Poznan. In Europa insomma forse Delneri ha fatto peggio, pur partendo con netto anticipo rispetto alla canonica data.
Ma in campionato l'impressione è diversa, molto divewrsa. Questa Juve, specie dopo aver piegato la resistenza della Juve, è arrivata al secondo posto e senza le coppe è in grado di mettere pressione alla capolista Milan, distante appena sei punti. Non solo. Ma ha superato altri esami di maturità: ha pareggiato con l'Inter a San Siro e ha vinto col Milan sempre a Milano, pareggio domestico con la Roma meritando ampiamente un risultato più largo.
Ultima annotazione: di solito i paragoni tra una stagione e l'altra si fanno o a metà percorso o a fine tragitto. E invece Ferrara ha anticipato i tempi per un banale motivo: perchè solo adesso i numeri gli danno ragione.