CIRQUE DU SOLEIL Tutti in Delirium per gli acrobati

Da domani a giovedì torna al Forum lo show entrato, con un milione di spettatori, nella top five degli spettacoli più visti negli Usa

Quando arrivano in città non si fermano che poche notti. Perché la loro vita è in fondo davvero quella di un circo: vagabonda, curiosa, meravigliosa. Non importano la tecnologia e le raffinatezze stilistiche che il gruppo canadese ha ormai raggiunto dopo 24 anni di spettacoli: i ragazzi del «Cirque du soleil» sono artisti professionisti e professionali, ma gitani dentro. Ad Assago, al Datch Forum, tornano da stasera a giovedì con il loro ultimo capolavoro di suoni, luci ed emozioni. Si chiama Delirium e ha numeri davvero da capogiro: 36 artisti, 6 musicisti, 12 ballerini, 6 cantanti, 9 acrobati e 3 attori che imbastiranno per voi, contemporaneamente, uno spettacolo per sognare. La tournée americana, in oltre 30 città, non è andata bene, è stata piuttosto un trionfo: un milione di spettatori sono valsi ai «circensi» di Montreal il «Billboard creative content award». Lo show è così entrato nella top five degli spettacoli che hanno venduto più biglietti in Nord America. In Italia, invece, il Cirque du soleil torna a grande richiesta, dopo la serie di spettacoli dello scorso novembre. Di Delirium è piaciuta soprattutto l'idea di provare a portare sul palco, fra mille effetti speciali, un messaggio molto semplice, attuale, condivisibile: la ricerca di equilibrio è una battaglia che tutti combattiamo quotidianamente mentre, spesse volte, sembra invece che il mondo vada alla deriva. Delirium parla per immagini di tutto questo, spingendo il limite dello spettacolo sempre un po' più in là, attraverso una grandiosità tecnica e la capacità creativa che passa anche per la colonna sonora, sempre composta in esclusiva. «Lo spettacolo trasforma la musica in movimento», spiegano Michel Lemieux e Victor Pilon, creatori e gran «burattinai» dell’intera macchina dello show. «È un evento sfaccettato - proseguono -, di proporzioni senza precedenti perché propone un mix all'avanguardia di musica e acrobazie condite con gigantesche visioni multimediali. Il tutto realizzato da un cast internazionale».
Già, il multimediale è forse l'aspetto più impressionante di questo «arena show» immaginato per stupire. Lo spettacolo riprende infatti le forme tradizionali del concerto musicale, recuperando gli arrangiamenti delle più famose canzoni del Cirque, che si alternano però fra esecuzioni live e proiezioni. Per il 2008 gli artisti del Quebec - la squadra intera sfiora ormai i 3mila componenti - oltre agli otto show che in contemporanea sono in tournée in diversi angoli del pianeta, hanno in programma di lanciare un nuovo spettacolo permanente a Macao, poi all'Hotel Casinò Luxor di Las Vegas e al Tokyo Disney resort.
Delirium
Da oggi a giovedì
Datch Forum Assago
alle 21.15
www.ticketone.it