Cit prende tempo col tribunale

da Milano

La Cit ha chiesto e ottenuto dal tribunale di Milano il rinvio dell’udienza del procedimento fallimentare che era in calendario per il 5 dicembre; l’udienza collegiale, nell’accordare il rinvio, ha fissato la nuova data al 12 dicembre. Ieri Cit aveva comunicato l'aggiornamento del proprio consiglio di amministrazione al 5 dicembre per la completa definizione del piano di salvataggio e l'esame della proposta presentata dal gruppo Soglia.
Il consiglio della Compagnia italiana turismo si era detto soddisfatto, mercoledì, per l’esito del pre Cipe svoltosi il giorno precedente, dichiarando di rimanere «in attesa della prossima riunione del Cipe che confermi in via definitiva l'approvazione dei contratti di programma promossi da Cit e localizzati in Calabria, Puglia e Sicilia, a completamento - com’è stato comunicato - dei contratti di programma Cit già approvati, relativi a investimenti in Basilicata, in Campania e all'Aviosuperficie, e confermati dallo stesso Cipe nella seduta del 29 luglio 2005». Il cda si riunirà proprio il 5 dicembre - da qui la richiesta di rinvio al tribunale - «al fine di poter portare avanti il piano di salvataggio, ristrutturazione e rilancio del gruppo Cit, con la completa definizione di tutti i suoi elementi costitutivi, e di verificare, nell'ambito dello stesso, la coerenza della proposta presentata dal gruppo Soglia».