Cit taglia pagamenti

La Compagnia italiana per il turismo (Cit), in mancanza di nuove linee di credito, è stata costretta a ridurre, a partire da febbraio scorso, i pagamenti a dipendenti e fornitori, a causa di una forte tensione finanziaria che ha caratterizzato i primi mesi dell’anno in corso. Lo comunica la società, che ha anche ricevuto il 31 maggio la notifica di una istanza di fallimento da parte di un professionista per una parcella non pagata da ottobre. L’udienza è fissata per il 27 giugno 2005.

Annunci

Altri articoli