La citazione non lo giustifica

Non capisco come sia possibile giustificare l'odio predicato da un esponente di rilievo della sinistra solo perché riferito ad una citazione filosofica.
Sempre di odio di classe si tratta e non si sa che effetto possa avere su persone che considerano nemici e non avversari quelli che non la pensano come loro.
E non capisco neppure come una Amministrazione (che sostiene a parole di volere il bene di tutti i liguri) possa continuare a collaborare con un partito il cui candidato alle primarie per Genova, oltre a seminare odio, dichiara esplicitamente che l'unica cosa che lo accomuna all'Unione è l'antiberlusconismo.
E meno male che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano invita gli italiani e la classe politica al dialogo e alla comprensione reciproca!!!
Quando capiremo che il bene di una popolazione si ottiene salvaguardando i diritti di tutti (anche dei non comunisti)???