Citroën, gamma Berlingo per tutte le necessità

da Parigi

Anche il mercato dei veicoli commerciali, dopo mesi di continua crescita, ha fatto segnare a giugno il primo segno negativo. In controtendenza continua a viaggiare Citroën Italia, grazie anche all’innesto del nuovo Berlingo in una gamma che riesce a coprire tutte le esigenze, sia per il lavoro, sia, come nel caso del «piccolo della famiglia», per il tempo libero.
Precursore di tutte le autovetture multispazio, il Berlingo si propone ora con dimensioni maggiorate (più 24 cm di lunghezza, 8 di larghezza e un passo portato a 2,73 metri) giocate soprattutto per accrescere il comfort dei passeggeri posteriori e il volume del bagagliaio che raggiunge la capacità record di 675 litri, che possono salire fino a 3mila se si ha bisogno di fare trasloco. Immutato in altezza, il nuovo Berlingo conserva una linea slanciata e allo stesso tempo solida, il giusto look per interpretare al meglio il ruolo di «ludospace», di vettura capace di adattarsi a tutti gli usi senza mai penalizzare il divertimento della guida e il benessere a bordo.
Tra le novità troviamo la possibilità di scegliere tra una oppure due porte laterali scorrevoli che hanno una luce di 65 cm e lo sportello posteriore con il lunotto apribile, che facilita il carico quando il veicolo è parcheggiato in spazi ridotti, offerto in alternativa alle porte asimmetriche che si aprono a battente. Elevata è la modularità dei sedili della seconda fila (preferibili alla panchetta) che scorrono longitudinalmente, mentre il sedile centrale può essere agevolmente trasformato in un comodo tavolino. Punto di forza anche di Berlingo First, il sottotetto multifunzione Modutop è stato ridisegnato per accogliere nuovi spazi razionalmente dedicati al trasporto degli oggetti più svariati e a integrare bocchette di aerazione supplementare. Tra i quattro propulsori proposti spicca il nuovo Hdi da 110 cv con filtro antiparticolato. Prezzi interessanti, da meno di 15mila a 21.500 euro.