La città di Bonaparte celebra il suo tesoro: l’asparago verde

Week-end all’insegna dell’asparago verde a Canino, ridente cittadina in provincia di Viterbo. In questa due giorni di festa, infatti, il paese sarà invaso dai profumi della Sagra dell’asparago. La manifestazione celebra l’asparago verde di Canino, prodotto che si contraddistingue per il colore verde brillante dell’intero gambo, che viene coltivato in un’area ristretta appartenente al comune di Canino e in minima parte ai comuni di Tessennano, Arlena di Castro e Tuscania. Durante le giornate della manifestazione verranno allestiti stand di degustazione enogastronomica, ci saranno giochi e rappresentazioni di teatro popolare. Il tutto sarà accompagnato dalle note della banda del paese. Località prevalentemente agricola, situata al centro di una vasta zona di elevato interesse archeologico in provincia di Viterbo, la città è legata al nome dei Bonaparte, da quando nel 1808 venne a stabilirsi proprio in questo angolo d’Italia, il fratello di Napoleone, Luciano Bonaparte. L’antico borgo di origini etrusche conserva ancora intatta all’ingresso del paese una torre ben conservata di Paolo III, oltre a palazzo Bonaparte (opera del Valadier) e a un caratteristico palazzo del 1475 con porticato e finestre rinascimentali.