Città come camere a gas ma i blocchi delle auto non servono

Ritorna l’inverno, ritornano i blocchi alla circolazione.
Ma a che servono? A niente.
Diversi studi indipendenti da parte di università italiane hanno dimostrato che le automobili sono responsabili di una percentuale irrisoria dell’inquinamento presente, prodotto per la maggior parte da generazione elettrica (i cui filtri riducono ma non eliminano affatto le enormi emissioni di una centrale), trasporto pesante, mezzi pubblici e riscaldamento.
Proprio da quest’ultimo viene una grossa percentuale dell’inquinamento in aria: da riscaldamenti incredibilmente ancora a carbone, dai riscaldamenti a nafta. E proprio agli edifici statali spetta il dubbio onore di essere i peggiori inquinatori (proprio loro che poi bloccano la circolazione!) con impianti obsoleti e dalla manutenzione approssimativa.
In Germania han risolto brillantemente il problema con lavaggi strade seri (e senza bisogno di spostare le auto!) eliminando così i residui dell’inquinamento quando va a depositarsi a terra. Sembra però che una soluzione tanto elementare sia impossibile per i nostri politici.