Le città d'arte dell'Emilia Romagna in una App

Dalle Chiese di Bologna alla Domus del Chirurgo di Rimini, dalla Certosa di Parma alle Città Unesco, fino alle eccellenze motoristiche della Motor Valley: la vacanza nelle città d’arte dell’Emilia Romagna è ancora più facile da programmare, grazie alla nuova App mobile. Si scarica gratis sul proprio smartphone o digitando <a title="app turismo emilia romagna" href="http://www.art-city.mobi/" target="_self"><strong>www.art-city.mobi</strong></a>. Orari dei musei e dei luoghi storici, eventi, hotel e pacchetti soggiorno, tutto nel palmo della mano

Basta scaricare una App sullo smartphone, per programmare con facilità la vacanza nelle città d'arte dell'Emilia Romagna. Il patrimonio regionale di cultura e ospitalità approda infatti al mondo del mobile, grazie allo sforzo dei i soci pubblici e privati dell’Unione di prodotto delle città d'arte che, sotto la regia di Apt Servizi, hanno dato vita a una guida digitale di oltre quattromila punti di interesse, fra i quali monumenti, musei, siti Unesco, aree archeologiche, luoghi della Motor Valley, teatri, castelli e dimore storiche. E ci sono anche hotel, eventi e offerte vacanza: tutto disponibile sullo schermo del telefonino ed in tempo reale per turisti e cittadini. E presto ci sarà anche anche la possibilità di prenotare e pagare direttamente da smartphone per gli hotel aderenti al portale regionale di booking online www.visitemiliaromagna.com.

Quella che si può scaricare sul proprio cellulare è una guida di viaggio virtuale specializzata in arte e cultura per Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Faenza, Forlì-Cesena, Rimini.  L’applicazione segnala i punti d’interesse culturale vicino al turista: basterà regolare a che raggio di distanza si vuole effettuare la ricerca. Altrimenti si indicherà semplicemente la provincia prescelta. C’è anche il filtro "consigliati dalla redazione", con le indicazioni suggerite da una rete di redazioni presenti sul territorio.

"Da tempo le città d'arte dell'Emilia Romagna – sottolinea Graziano Prantoni, presidente dell’Unione di prodotto città d'arte, cultura e affari – percorrono la via dell'innovazione. Siamo già sui principali social network, da Facebook a Twitter. Ora con questa app mobile cogliamo un nuovo segmento di mercato più giovane e dinamico".

Il sistema raccoglie in una piattaforma virtuale e con un linguaggio digitale unitario le principali eccellenze del territorio e offre agli utenti informazioni curate nei minimi dettagli, con aggiornamenti ogni quattro ore per tutti gli eventi indicati e i pacchetti vacanza offerti. 

"E' un altro segnale dell'evoluzione tecnologica del pianeta turismo in Emilia Romagna – dice Andrea Babbi, amministratore delegato di Apt Servizi Emilia Romagna – e le nostre città d'arte sono il primo prodotto turistico a declinarsi nella versione di app mobile. Presto seguiranno anche gli altri prodotti turistici del territorio: dalla Costa alle Terme, passando per l’Appennino bianco e verde".

Due le versioni attualmente disponibili. La webapp omonima, già consultabile sul sito www.art-city.mobi e presto accessibile anche via QR Code nel quadro delle iniziative di promozione dell'Unione per le festività di Natale e Capodanno, e la app per Iphone scaricabile sull’Apple store ricercando "Città d'Arte".  Fotografando con lo smartphone i codici QR (Quick Response) presenti sulla pagine della campagna stampa delle città d’arte emiliano romagnole in occasione delle imminenti festività, si potrà accedere immediatamente ai principali eventi in programma tra Piacenza e Rimini da Natale a Capodanno.  Previsto un arricchimento continuo del database, con l'inserimento di nuovi punti di interesse, una versione in inglese e un'integrazione sempre maggiore con il mondo "social", grazie ai collegamenti con Foursquare e Facebook. I numeri della app Città d’Arte dell’Emilia Romagna: 314 eccellenze artistiche segnalate, 4301 strutture ricettive, 16 video promozionali, 34 pacchetti vacanza, 28 grandi eventi