La città dei ticket: tangenziali a pedaggio

Sono ancora accese le polemiche causate dalla proposta del sindaco Letizia Moratti di istituire una «tassa d’ingresso» per le automobili che entrano in città (la ormai famosa pollution charge) che già spunta un altro pedaggio. Il presidente della Provincia, Filippo Penati, ha fatto sapere infatti di voler introdurre il pagamento di un ticket sui 70 chilometri della tangenziale di Milano. L’obiettivo sarebbe «un utilizzo più equo della rete autostradale e più funzionale per la circolazione» fa sapere Palazzo Isimbardi. Per l’amministratore delegato di Serravalle (concessionario della A7 e delle tre tangenziali milanesi) il progetto è destinato a diventare realtà a breve termine, cioè tre-quattro anni «con agevolazioni per i camionisti in transito di notte e per i pendolari». Per gli automobilisti tutto ciò si tradurrà quindi in un altro «balzello» e inevitabili quindi sono le polemiche, a partire dalla provocazione del presidente del Parco del Ticino: «Anche noi faremo pagare un ticket».