«La città difenda le sue imprese e salvi la sede Postel a Genova»

Ha spiegato ieri l’assessore comunale Mario Margini: «Aprire il dibattito sulla San Giorgio, ma anche su Elsag e Postel, significa rilanciare la centralità di Genova rispetto a grandi aziende che sono nate e cresciute qui e devono tornare a rendere grande questa città. Non per nulla dopo il convegno su San Giorgio abbiamo intenzione di organizzarne altri due su Fincantieri e Ansaldo». Un concetto, quello della genovesità delle grandi imprese ripreso anche dal consigliere comunale Alberto Gagliardi che ha ricordato come il ventennale di attività Postel, avviata nel 1987, fu celebrato solo a Roma, dove si sono spostati manager e gran parte degli addetti, «e non a genova dove l’azienda mosse i primi passi e si sviluppò. Dobbiamo arginare il trend di «romanizzazione» delle imprese». All’incontro di oggi sono attesi, oltre al sindaco Marta Vincenzi, i docenti universitari Luciano Gallino e Marco Doria, con Claudio Sforza, amministratore delegato di Postel e Vincenzo Zanni, presidente Elsag.